Scarica il comunicato






Gallery fotografica


Torneo
intercollegiale
2020




orari di apertura
Sede di Pavia
Ufficio di Vigevano


Login

« » page 2/5, result 11-20, 1–10 11–20 21–30 31–40 41–41


Rinviato l'inizio dei campionati di calcio Open a 7 e Open a 11

(inserito il 16 Ottobre 2020)

L'aumentare dei contagi ha indotto Regione Lombardia a orientarsi per una limitazione dello sport di base e quindi anche dell'attività CSI.

Alla luce di questa situazione, abbiamo preso la decisione di rinviare l'avvio del campionato di calcio Open.

Tutta la squadra del CSI ha lavorato molto e sodo per arrivare, con puntualità, alla data che ci eravamo prefissati, il 17 e 18 ottobre 2020.

Ora, l'evolversi del quadro epidemiologico, ci suggerisce di rinviare l'avvio dell'attività, anche nel rispetto delle decisioni che i competenti organismi andranno ad assumere.

 



Calendario Open a 11 - Girone A (alla data del 15/10/2020)

(inserito il 16 Ottobre 2020)

 upload/file/Open 11 A.pdf



Avanti anche dopo il DPCM del 13 ottobre

(inserito il 14 Ottobre 2020)

 

Stop allo sport amatoriale.

Consentita l'attività organizzata dal CSI

 

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e il ministro della Salute, Roberto Speranza, hanno firmato il DPCM del 13 ottobre 2020 con le nuove misure di contrasto e contenimento dell'emergenza Covid-19.

Le disposizioni contenute nel Decreto, con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, si applicano dal 14 ottobre, e saranno valide per i prossimi trenta giorni.

 

Di seguito, in sintesi, la parte relativa all'ambito sportivo dove si evince che sono consentite tutte le attività sportive del Centro Sportivo Italiano, nel rispetto dei protocolli e delle Linee Guida emanate dal CSI e viene invece fatto divieto di gare ed attività a carattere amatoriale, non regolamentate o sprovviste di controlli anti Covid.

 

Sport di contatto
Sono vietate tutte le gare, le competizioni e tutte le attività connesse agli sport di contatto aventi carattere amatoriale. Gli sport di contatto sono consentiti, si legge nel DPCM, “da parte delle società professionistiche e - a livello sia agonistico che di base - dalle associazioni e società dilettantistiche riconosciute dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP), nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali, Discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva, idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di riferimento o in settori analoghi”.

 

Presenza di pubblico
Per gli eventi e le competizioni riguardanti gli sport individuali e di squadra - riconosciuti dal CONI, dal CIP e dalle rispettive Federazioni è consentita la presenza di pubblico, con una percentuale massima di riempimento del 15% rispetto alla capienza totale e comunque non oltre il numero massimo di 1000 spettatori per manifestazioni sportive all’aperto e di 200 spettatori per manifestazioni in luoghi chiusi, esclusivamente negli impianti sportivi nei quali sia possibile assicurare la prenotazione e assegnazione preventiva del posto a sedere, con adeguati volumi e ricambi d’aria, a condizione che sia comunque assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro, con obbligo di misurazione della temperatura all’accesso e l’utilizzo della mascherina, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali, Discipline sportive associate ed Enti di promozione sportiva. Le regioni e le province autonome, in relazione all’andamento della situazione epidemiologica nei propri territori, possono stabilire, d’intesa con il ministro della salute, un diverso numero massimo di spettatori in considerazione delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi e degli impianti; con riferimento al numero massimo di spettatori per gli eventi e le competizioni sportive non all’aperto, sono in ogni caso fatte salve le ordinanze già adottate dalle regioni e dalle province autonome, purché nei limiti del 15% della capienza.

 

Attività sportive in palestre, piscine e circoli sportivi
L’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere svolte presso palestre, piscine, centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, in conformità con le linee guida emanate dall’Ufficio per lo sport, sentita la Federazione medico sportiva italiana (FMSI), fatti salvi gli ulteriori indirizzi operativi emanati dalle Regioni e dalle Province Autonome.

Testo alternativo



Calcio Open CSI

(inserito il 02 Settembre 2020)

 Iscriviti ai nostri Campionati!

 

Calcio Open a 7

 

Possono partecipare coloro che hanno compiuto il 16° anno di età

 

ISCRIZIONE E SPESE GENERALI GRATUITE

Deposito cauzionale: 100 €

 

Versamento successivo delle sole quote arbitrali in relazione al numero delle squadre e alla formula di svolgimento del Campionato.

 

Costa tessera: 9,50 €

 

Inizio attività: 18 ottobre 2020

 

 

Calcio Open a 11

 

Possono partecipare coloro che abbiano compiuto il 16° anno di età

 

ISCRIZIONE E SPESE GENERALI GRATUITE

Deposito cauzionale: 100 €

 

Versamento successivo delle sole quote arbitrali in relazione al numero delle squadre e alla formula di svolgimento del Campionato.

 

Costa tessera: 9,50 €

 

Inizio attività: 18 ottobre 2020

 

Chiusura iscrizioni: 21 settembre 2020



Calcio Giovanile CSI

(inserito il 09 Settembre 2020)

 Iscriviti al Calcio Giovanile! 

Questa la proposta per l’attività territoriale:

 

Under 8 (M/F) a cinque giocatori

 

Per i nati negli anni 2013, 2014, 2015 e 2016

 

AFFILIAZIONE, ISCRIZIONE E SPESE GENERALI GRATUITE

 

COSTO TESSERA: € 5

 

Inizio attività: 25 ottobre 2020

 

Chiusura iscrizioni: 21 settembre 2020



Pallavolo CSI

(inserito il 02 Settembre 2020)

 Iscriviti alla nostra attività di Pallavolo!

 

Queste le proposte per l’attività territoriale:

 

 

Minivolley (m/f): per i nati/e anni 2011 - 2012 - 2013 - 2014 - 2015

 

AFFILIAZIONE, ISCRIZIONE E SPESE GENERALI GRATUITE

 

COSTO TESSERA: 5 €

 

Inizio attività: 25 ottobre 2020

 

Cat. Giovanissime (Under 12) (m/f) (6vs6): annate: 2009 - 2010 - 2011 - 2012

 

AFFILIAZIONE, ISCRIZIONE E SPESE GENERALI GRATUITE

 

COSTO TESSERA: 5 €

 

Inizio attività: 7/8 novembre 2020

 

Cat. Open Mista: per nati/e anni 2005 e precedenti

 

ISCRIZIONE E SPESE GENERALI GRATUITE

Deposito cauzionale: 100 €

Versamento successivo delle sole quote arbitrali in relazione al numero delle squadre e alla formula di svolgimento del Campionato.

 

COSTO TESSERA: 9,50 €

 

Inizio attività: 24/25 ottobre 2020

 

Chiusura iscrizioni: 21 settembre 2020



Piano di Attività - 2020/2021

(inserito il 09 Settembre 2020)

 



Safe-Sport

(inserito il 09 Luglio 2020)

Un vademecum completo sui dettagli del nuovo progetto di attività motoria ludico sportiva, brevettato dal CSI è consultabile al seguente link: https://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=4459



Conservazione documenti

(inserito il 07 Luglio 2020)

Vi sono una serie di documenti che devono rimanere negli archivi della società, quali: convocazioni assemblee, verbali assemblee, estratti conto, libro soci, documento di tesseramento con firma del tesserato, certificati medici.


Per quanto tempo questi documenti devono essere conservati?
Questa l'indicazione dell'Ufficio Fiscale del CSI Nazionale: "Le norme civilistiche prevedono un principio generale sulla conservazione delle scritture contabili, secondo il quale le lettere, la corrispondenza commerciale, i telegrammi e le fatture vanno conservati per 10 anni dalla data delle loro ultima registrazione. Diciamo dunque che se chiudo il bilancio 2019 nel 2020 allora dovrò conservare i relativi documenti fino al 2030.
Questo ha una certa importanza perchè se, ad esempio, una società fornitrice - tipo Enel o Eni ad esempio - mi richiede il pagamento di una fattura vecchia di 9 anni, io risolvo il problema pretendendo il pagamento effettuato 9 anni fa, ovviamente a condizione di poter esibire una ricevuta anche telematica o conservata elettronicamente di tale pagamento. Diversamente la società creditrice potrebbe costringermi a pagare due volte la stessa fornitura, mancando la prova del pagamento originario effettuato.  Ideam dicasi per i rapporti con i soci: se una società affiliata mi chiede l'esibizione di bilanci, scritture contabili e relativa documentazione vecchia di 9 anni, sarò tenuta ad esibirla quantunque la richiesta possa sembrare tardiva e quantomeno peregrina.
Dal punto di vista fiscale, invece, la medesima documentazione deve essere conservata per cinque anni a decorrere dalla data in cui si è effettuata o si dovrebbe effettuare la relativa dichiarazione. Quindi se per il 2019 la dichiarazione si effettua a settembre 2020, allora ne consegue che, sul piano tributario,  i documenti in questione debbono essere conservati fino a settembre 2025. Cinque anni in meno, dunque rispetto al profilo civilistico.
Come si bilanciano tra loro questi due diversi profili civilistico e tributario in materia di conservazione?
Bisogna adottare il criterio civilistico: cioè conservare per 10 anni.
Rammentando però che trascorsi cinque anni a far data dal termine della relativa dichiarazione dei redditi , possiamo rifiutare la esposizione dei documenti ad un eventuale controllo fiscale perché esso risulterebbe comunque prescritto".



Detrazione attività sportive per ragazzi

(inserito il 07 Luglio 2020)

Con la denuncia dei redditi è possibile portare in detrazione il 19% delle spese per la pratica sportiva fatta dai dai ragazzi, di età compresa tra i 5 ed i 18 anni, svolta presso associazioni e impianti sportivi.

La detrazione che può essere richiesta è pari al 19% della spesa sostenuta entro il limite di 210 euro.
Il limite massimo si calcola per ciascuno dei figli o familiari a carico per il quale sono state sostenute le spese.
Questo "tetto" di 210 euro è riferito all'importo complessivamente sostenuto da entrambi i genitori per lo svolgimento della pratica sportiva dei figli.
L'Agenzia delle Entrate ha chiarito che il requisito dell'età ricorre anche se sussiste per una sola parte del periodo d'imposta, pertanto la detrazione spetta anche per tutto il periodo d'imposta in cui il ragazzo compie i 18 o i 5 anni, indipendentemente dal fatto che le spese sportive siano state sostenuto prima o dopo il compimento.
Il soggetto che può detrarre la spesa sostenuta nel 2019 è l'intestatario della fattura o ricevuta, se invece è intestata al minore, la detrazione della spesa sportiva si potrà richiedere da parte di tutti e due i genitori.

« » page 2/5, result 11-20, 1–10 11–20 21–30 31–40 41–41




Il CSI di Pavia, con l’obiettivo di sostenere le proprie società sportive, ha stipulato una convenzione CSI Point (Cometax - Bergamo) che consente l’applicazione di uno sconto del 10% sui prodotti in vendita


Centro Sportivo Italiano - Comitato Provinciale di Pavia
Viale Lodi, 20 - 27100 Pavia - C.F. 80014310181
www.csipavia.it - csipavia@csipavia.it